Google+ Badge

giovedì 24 ottobre 2013

CALCIO Ronaldo Oscar per la sceneggiata

Cristiano Ronaldo premio Oscar 2013 per la sceneggiata. Per l'alta qualità della sua interpretazione nella partita Real Madrid-Juventus. Non tanto e non solo per i due gol realizzati, quanto per la grandissima prova d'attore fornita a contatto con Chiellini. In corsa il livornese della Juve gli appoggia il braccio sul petto e lui correndo glielo devia fino a farlo appoggiare sulla parte sinistra del suo volto, tra guancia sinistra e mento. Cristiano a questo punto si supera, cadendo a terra toccandosi la parte destra della faccia, l'occhio, tutto.
Il regista del "colpo merengue" l'arbitro tedesco Grafe, applaude l'interpretazione e la premia con il cartellino rosso sventolato direttamente in faccia a Chiellini. 
Altro che sceneggiata napoletana, quella del portoghese non ha eguali. La Juventus resta in dieci e la partita in pratica finsce lì. Real Madrid-Juventus 2-1.
La ulteriore beffa arriva con le motivazioni del premio: "Rosso a Chiellini per aver interrotto una chiara occasione da gol". Beh, lo dicono da tanto in tanti che al Bernabeu le regole talvolta sono diverse, che è un campo speciale, ma definire chiara occasione da gol interrotta un fallo avvenuto fuori dallo spigolo destro (o sinistro, dipende da dove si guarda) dell'aerea, è fantasia che merita un ulteriore Oscar e un'offerta alla terna tedesca di cambiare mestiere, andando a fischiare li pecuri (come diceva il pastore di "Alto Gradimento", la celebre trasmissione radiofonica di Arbore e Boncompagni) 

PS: quando si cominceranno a punire le sceneggiate che tutti i calciatori, juventini inclusi sia chiaro, a volte fanno in campo, simulando dolori indicibili anche in parti limitrofe a quelle effettivamente sfiorate o colpite durante le azioni?