Google+ Badge

venerdì 28 febbraio 2014

CINEMA Sotto una buona stella

SOTTO UNA BUONA STELLA - Italia 2014. Regia: Carlo Verdone. Interpreti: Carlo Verdone, Paola Cortellesi, Tea Falco, Lorenzo Richelmy, Eleonora Sergio, Simon Blackhall.

La premessa. Per molti romani, incluso me, Carlo Verdone è una specie di parente acquisito, un amico sconosciuto ma presente ("presentissimo", direbbe lui), un'entità importante che ha accompagnato la vita, caratterizzandone momenti divertenti e malinconici, regalando una specie di scrigno magico da cui trarre battute, immagini, frasi, spezzoni, da far rivivere senza stanchezza. Una inesauribile ed affettuosa valigia di Mary Poppins in cui è entrato molto di lui, ma anche di noi e dei caratteri a cui ha dato voci e volti.
Questo per dire che è difficile dare giudizi distaccati sui suoi film. Insomma, mi viene da perdonargli quasi tutto, lo vorrei immune da certi difettucci, mi piacerebbe vederlo aggirare le trappole di nodi narrativi che talvolta hanno zavorrato le sue opere, nate serie e magari inceppatesi per trappole evitabili.
Assolta la premessa, devo dire che Sotto una buona stella mi ha divertito molto. Dopo un avvio incerto il film si fa più intimo e decolla, trascinato dalla verve e dalla bravura di Paola Cortellesi, irresistibile nella sua versione "romena" e capace di tenere in piedi un personaggio forse troppo lontano dalla realtà (un tagliatore di teste intelligente, che sa di cosa parla e con un cuore pulsante? Bah, non in questa Terra, non in questi tempi).  
Si ride molto, mai sguaiatamente o volgarmente. Ci sono alcune scene davvero irresistibili, come quella del sotto finale, purtroppo anticipata dal trailer. Una comicità collaudata, ma rivitalizzata da questa strana coppia Verdone-Cortellesi. Certe cose vengono regolarmente perdonate a filmettini a stelle e strisce, non vogliamo lasciar correre se portano la firma di Verdone? 
Ma soprattutto non ci sono quelle scene inverosimili all'ennesima potenza, che avevano penalizzato qualche suo film recente. Perché è vero che il cinema è finzione, ma c'è un limite a tutto (vedi gli spari in casa di Io, loro e Lara).
Senza esagerare cerca di stare attaccato alla realtà: famiglie scoppiate, figli ostili ritrovati in età adultà con tanti sensi di colpa, mancanza di lavoro, cialtronaggine di chi il lavoro potrebbe darlo, opportunismo, fuga all'estero per farsi o rifarsi una vita diversa, per cogliere opportunità che l'Italia nega.
Insomma, il film mi è piaciuto, anche se Verdone dovrebbe stare più attento nel reiterare facce ed espressioni, una gestualità ormai vista in troppi suoi film. Piace ma non sorprende più. Si sforzi, si rinnovi, ampli la gamma.

Meno invece, ho apprezzato il casting. E' vero che il film regge sulla coppia Verdone-Cortellesi, ma Carlo ci ha abituato a film in cui ogni personaggio è talentuoso e resta impresso, anche in ruoli piccoli. Non si pretende la perfezione di Compagni di scuola ma...
Qui invece, i "figli" deludono. Se la catanese Tea Falco funzionava in Io e te di Bertolucci, per via di quel ruolo particolare, qui è decisamente inadeguata. Come per molti altri volti portati sullo schermo dal cinema italiano, verrebbe da dire che non è nemmeno una vera attrice. Almeno per l'idea che ho io di come dovrebbe essere un attore. Anche Lorenzo Richelmy fatica a convincere. Insomma, si poteva far di meglio in quei ruoli. 
Ah, le cucine che appaiono nel film, sono della Lube, che già aveva collaborato con i set di Verdone nel film Io, loro e Lara.

LA CANZONE
Ho appreso con stupore che la canzone di Sotto una buona stella, scritta da Federico Zampaglione (infatti al cinema, ascoltandola, ho pensato: ma chi canta questo pezzo? Sembra dei Tiromancino), è stata affidata a Michele Bravi, uscito da X Factor, nativo di Città di Castello. Non amo gli show karaoke modello X Factor ed ammetto di aver coltivato un pregiudizio di fondo, con le sue eccezioni dopo aver parlato con Marco Mengoni e poi avendo seguito la sua evoluzione artistica.
La canzone si ascolta durante il film cantata dal figlio di Verdone in un provino, dinanzi a due discografici cialtroni e "personaggi" verdoniani (tra parentesi: uno dei due è Manolo, "maschera" ben nota ai frequentatori di cinema capitolini, dal leggendario e mai troppo rimpianto Metropolitan, a Nuovo Olimpia e Giulio Cesare ed altri ancora) e poi mentre scorrono i titoli di coda. L'avrei preferita cantata da Tiromancino. Non discuto le eventuali doti di Michele Bravi e gli auguro di trovare una sua identità musicale. Mi resta la curiosità di sapere perchè Federico Zampaglione, che è amico di Verdone, gli ha donato la canzone ma senza cantarla. Solo perchè è in uscita il suo nuovo album e Sotto una buona stella non poteva entrarci...?

VOLLEY & ALIMENTAZIONE A Molfetta il buongiorno si vede dal mattino



Dopo la dormita in occasione del record di punti dell'opposto biancorosso Giulio Sabbi, l'Exprivia Molfetta ha pensato che fosse arrivato il momento di darsi una svegliata. E come è notorio, la colazione è il pasto più importante della giornata, come ossessivamente ripeteva la mamma cinematografica di un imbarazzato Sylvester Stallone poliziotto (con tanto di ruttino per l'abbondante pasto mattutino imposto dalla mamma) nel film "Fermati, o mamma spara".
Nell'ambito el progetto "Il buongiorno si vede dal mattino" i giocatori dell'Exprivia Molfetta fungeranno da testimonial all'iniziativa, parlando delle proprie abitudini alimentari e testimoniando come una giusta alimentazione possa contribuire alla salute e ad una appropriata attività sportiva. Mangiar bene e moderatamente, un tema d'attualità ma spesso ignorato o sottovalutato, da adulti e ragazzi. Ben vengano i pallavolisti, se riusciranno a stimolare la curiosità e l'attenzione sull'argomento.



 Il comunicato dell'Exprivia Molfetta
 
Giunge alla quarta edizione il progetto intitolato “Il Buongiorno si vede dal Mattino” promosso dall’Ufficio Città Sane-OMS insieme al Comune di Molfetta che ha come finalità principale quella di migliorare l’ambiente in cui viviamo e promuovere l’adozione di politiche e pratiche che permettano di vivere seguendo stili di vita salubri e sani. Ad oggi sono oltre 70 i Comuni in tutta Italia che fanno parte dell'Associazione. Uno di questi è anche il Comune di Molfetta che da qualche mese è entrata a far parte del Direttivo Nazionale della Rete, accrescendo dunque l’impegno verso queste iniziative in maniera notevole.

Il miglior veicolo per promuovere questi sani principi non poteva che essere qualcuno che con lo sport e il mangiar sano ne sa qualcosa: gli atleti dell’Exprivia Molfetta racconteranno i segreti di una buona alimentazione collegata ad un ottima attività fisica che può solo portare benefici. In più, grazie alla consulenza di esperti nutrizionisti gli alunni impareranno anche a riconoscere il significato dei simboli che compaiono sulle etichette dei prodotti alimentari

Due le novità per l’edizione 2014: in primis, il progetto sarà intitolato alla memoria di Nicola Solimini, dirigente molfettese dedito particolarmente ai settori giovanili nonché vero e proprio decano della Pallavolo Molfetta. A confermarlo anche l’Assessore allo Sport, Serena La Ghezza: “Sport e salute. Un binomio che il Comune di Molfetta, nell’ambito del programma Città Sane OMS, ha voluto riconfermare attraverso il progetto ‘Il buongiorno si vede dal mattino’. I campioni della Pallavolo Molfetta anche quest’anno saranno gli ambasciatori nelle scuole della corretta alimentazione che parte da una sana colazione. Abbiamo voluto intitolare a Nicola Solimini questa quarta edizione – continua l’Assesssore - lo storico dirigente della Pallavolo Molfetta, che ci ha da poco lasciati, e che ha dedicato la sua vita alla diffusione della pallavolo e dei nobili valori dello sport proprio alle giovani generazioni”.

L’altra è costituita dagli omaggi che l’azienda Di Leo, partner della società biancorossa e molto spesso vicina a queste tematiche, donerà a tutti i bambini in occasione degli incontri. Il progetto, oltre che dall’Assessorato allo Sport e alla Socialità del Comune di Molfetta, sarà coordinato dall’area marketing della società biancorossa. Una alimentazione da Serie A, che permette di fare poi grandi cose in campo. E’ lo sport che piace a tutti, specie a Molfetta.

giovedì 27 febbraio 2014

CALCIO Europa League: solo Blanco (13") più veloce del laziale Keita (18")

La Lazio a Sofia, in Europa League, ha buttato una qualificazione che era diventata più che possibile. Specie dopo il gol lampo del suo gioiellino Keita, in rete dopo 18 secondi di gioco contro il Ludogorets. 
Il gol di Keita si inserisce al secondo posto nella graduatoria delle reti più veloci realizzate in Europa League. Più rapido del laziale è stato soltanto l'argentino Ismael Blanco. Nel 2009 il giocatore dell'Aek Atene segno dopo 13 secondi al Bate Borisov.  Dopo 19 secondi sono riusciti a segnare in passato ben tre giocatori:  lo spagnolo Juan Mata (Valencia) nel 2010, il brasiliano Taison (Metalist) nel 2012, l'argentino Sergio Aguero (Manchester City) nel 2012.

Sembra la classica bufala da web, ma pare che Nawaf Al-Abed 17enne centravanti dell’Al-Hilal in Arabia Saudita,  abbia segnato il gol più veloce nella storia del calcio. Dopo soltanto due secondi 2, il portiere dell'Al Shoalah è riuscito a farsi battere.  Prima di lui era il brasiliano Fred ad avere lo scettro dello sprint del gol: 3"17 per segnare con l'America Mineiro, tra gli juniores della Copa San Paolo. In Champions League il gol più rapido è dell'olandese Makaay. Quando era al Bayern Monaco, nei quarti di finale contro il Real Madrid, impiego nemmeno 11 secondi per andare in gol (10"2 per la precisione). 
Ai Mondiali invece, il primato è del turco Hakan Sukur: segnò dopo 11 secondi alla Corea del Sud nella finale per il terzo posto ai Mondiali 2002. 
Nel campionato di serie A il record è dell'interista Matteoli, che castigò il Cesena dopo 9"9 secondi 

VOLLEY Coppa Italia a Bologna, spot country&bass

La Coppa Italia di volley è uno dei due eventi clou della stagione italiana di club, nel femminile e nel maschile. L'8 e il 9 marzo la Coppa Italia sponsorizzata Del Monte torna nella "culla" bolognese, nel Palasport storico situato in città, il PalaDozza, che ospitò una indimenticabile edizione della Coppa Campioni (1995-96) vinta da Modena, ricca di spettacolo e polemiche per una clamorosa svista arbitrale che penalizzò la Sisley Treviso.
Ma in Coppa Italia i fischietti di casa avranno il supporto del Video-check, e si spera che gli errori (come le proteste di giocatori e tecnici) saranno ridotti al minimo fisiologico.
La Lega per lanciare sul web la manifestazione ha messo in rete uno spot semi turistico, mostra una palla da volley che rotola per le vie e i luoghi di Bologna, per associare le due identità e lanciare il messaggio che, volendo, si può venire a vedere la Coppa Italia ma anche la città. La musica che accompagna le immagini è una specie di motivetto country and bass, e riprende la moda degli ultimi mesi, nata con il fenomeno Mumford and sons, che ha contagiato perfino Ron (vedi l'inizio di Sing in rain, presentata al recente Festival di Sanremo). Inoltre, come è possibile vedere, c'è anche una ricca guida gastronomica e pratica per i visitatori di quel week end.



Ecco il link per i promo della Coppa Italia, che vedrà in campo Lube Macerata-Sir Safety Perugia (sabato 8 alle 16), Copra Elior Piacenza-Diatec Trentino (sabato 8 alle 18.30). Poi domenica 9 marzo la finale alle 17.30. Biglietti a 15 e 22 euro, 10 per under 14 e over 65

 http://www.youtube.com/watch?v=048sPih7EJs&list=PLNW0tYN60HdcZJsr43gLQN_CJOTFpcJcl&index=2
Ed ecco i consigli per quel week end, perchè non si vive di solo volley, bisogna pur mangiare... tra una partita e l'altra
Convenzioni con ristoranti e garage. Iniziative turistiche (Del Monte Coppa Italia A1 2013/14) 
Convenzioni con ristoranti e garage. Iniziative turistiche

RISTORANTI
Ristoranti
di Confcommercio Ascom Bologna che propongono un menù con piatti della tradizione bolognese, “Convenzione - La ragazza con l’orecchino di perla”, con due opzioni di prezzo:
Menù 25 € p.p. con antipasto, la scelta tra un primo o un secondo, un dolce, acqua, un calice di vino e caffè
Menù 35 € p.p. con antipasto, un primo, un secondo, un dolce, acqua, un calice di vino e caffè.


INIZIATIVA "LA RAGAZZA CON L'ORECCHINO DI PERLA"



nr.
Ristorante
indirizzo
cap
comune
tel.
1
7 Archi
Via Marchesana 6
40124
Bologna
051/233227
2
Af. Tamburini
Via Caprarie  1
40124
Bologna
051/234726
3
Al Pappagallo
P.zza della Mercanzia 3/C
40125
Bologna
051/232807
4
Al Sangiovese
Vicolo del Falcone 2
40124
Bologna
051/583057
5
Antica Osteria Romagnola
Via Rialto 13
40126
Bologna
051/263699
6
Antica Trattoria del Cacciatore
Via Caduti di Casteldebole 25
40132
Bologna
051/564203
7
Antica Trattoria del Reno
Via del Traghetto 5/3
40131
Bologna
051/4129341
8
Bertino
Via Delle Lame, 55
40122
Bologna
051.522230
9
Buca Manzoni
Via Manzoni 6
40121
Bologna
051/271307
10
Cantina Bentivoglio
Via Mascarella 4/b
40126
Bologna
051/265416
11
Da Nello
Via Montegrappa 2/b
40121
Bologna
051/236331
12
Da Silvio
Via San Petronio Vecchio 34/d
40125
Bologna
051229357
13
Diana
Via Indipendenza 24
40121
Bologna
051/231302
14
Donatello
Via A.Righi
40126
Bologna
051/235438
15
Drogheria della Rosa
Via Cartoleria 10
40124
Bologna
051/222529
16
La Montanara
Via A.Rghi 15/A
40126
Bologna
051221583
17
La Pignatta
Viale Silvani, 18
40122
Bologna
051.521700
18
La Taverna di Roberto
Via San Vitale 9
40125
Bologna
051/266851
19
La Torinese Salati - Al Voltone
Piazza Re Enzo 1/c
40125
Bologna
051/236743
20
Franco Rossi
Via Goito 3
40126
Bologna
051/238818
21
Matusel
Via Bertoloni, 2
40126
Bologna
051.231718
22
Olivo
Piazza Aldrovandi 21/b
40125
Bologna
051/0878872
23
Rodrigo
Via Della Zecca, 2/H
40121
Bologna
051.235536
24
Rosso San Martino
Piazza San Martino, 3/B
40126
Bologna
051.262620
25
Taverna Del Postiglione
Via Marchesana, 6/E
40124
Bologna
051.263052
26
Teresina
Via Oberdan, 4
40126
Bologna
051.228985
27
Trattoria Da Pietro
Via Dei Falegnami, 18/A
40121
Bologna
051.6486240
28
Trattoria Da Romano
Viale Pietramellara, 15
40121
Bologna
051.255504
29
Trattoria Dal Biassanot
Via Piella, 16/A
40126
Bologna
051.230644
30
Trattoria Leonida
Vicolo Alemagna 2/B
40125
Bologna
051/239742
31
Trattoria Mariposa
Via Bertiera 12
40121
Bologna
051/225656
32
Osteria I poeti
Via dei Poeti, 1/B
40124
Bologna
051 236166
33
Ristorante Grassilli
Via dal Luzzo, 3
40125
Bologna
051 222961

AUTORIMESSE
Autorimesse aderenti a Confcommercio Ascom Bologna che riconoscono il 10% di sconto sulla tariffa oraria, a tutti i tipi di veicolo, ad ogni cliente che alla consegna o al ritiro del mezzo presenterà il biglietto della manifestazione sportiva o una prenotazione o qualunque altro documento che attesti la partecipazione alla stessa.

GARAGE BOLOGNA
Via Riva Reno 75/2
tel. 051/268991/2
GARAGE MARCONI
Via Riva Reno 65
tel. 051/232498
GARAGE NETTUNO
Via San Felice 62
tel. 051/555099
GARAGE STAZIONE
CENTRALE
Viale Pietramellara 27 tel. 051/255384




POSTEGGIO PAM
Via Azzogardino 3/l
tel. 051/557700
GARAGE STAR
Via Boldrini 8
tel. 051/255922
AUTORIMESSA
CAPRAMOZZA
Via Capramozza 4
tel. 051/583610
(chiuso la domenica, sabato chiusura ore 20)
PARCHEGGIO GT
Via del Porto 5
tel. 3358070805
(chiuso la domenica, sabato chiusura ore 20)

PROPOSTE TURISTICHE
-          Tour della città su City Red Bus e San Luca Express: info e prezzi su www.cityredbus.com
-          Visita guidata della città di Bologna, attivabile con un minimo di 10 partecipanti, € 10.00 per persona
-          Percorso culturale, artistico e museale nel centro storico di Bologna di Genus Bononiae - Musei nella Città: info sul sito www.genusbononiae.it