Google+ Badge

giovedì 11 maggio 2017

VOLLEY Francesca Piccinini fa cinquina tricolore con il Novara

A 38 anni Francesca Piccinini non ha finito di stupire. La scorsa estate scelse di andare a Novara, che non aveva mai vinto lo scudetto e che aveva perso tutte le finali che aveva disputato. Per la serie certi valori contano sempre, anche quando magari in attacco non si può avere più l'esplosività di un tempo, Francesca Piccinini ha fatto cinquina tricolore e la Igor Gorgonzola Novara, battendo la Liu.Jo Modena, ha finalmente conquistato uno scudetto che pareva stregato. Continuerà Francesca a giocare a pallavolo o riterrà di chiudere in bellezza la sua straordinaria carriera? Lo deciderò nei prossimi giorni, con un altro scudetto cucito sul curriculum, il primo vinto lontana da Bergamo.
Novara campione d'Italia con la Katarina Barun bomber implacabile e Stefania Sansonna libero ovunque. E per Cristina Chirichella è la prima grande gioia dopo il boom ai Mondiali 2014, quando si fece scoprire dal mondo del volley. Una storia che parte da lontano, dall'iniziativa di Suor Giovanna Saporiti e Marilena Bertini (poi suora anche lei).

Dal sito della società Agil Trecate:
L’AGIL Volley Trecate nasce nel 1983/84 grazie all’impegno di Suor Giovanna Saporiti, in comunità dall’età di 20 anni, e Marilena Bertini, prima istruttrice di educazione fisica e poi Suora all’età di 36 anni, che per creare un centro di aggregazione per giovani hanno cominciato questa stupenda avventura che ha portato la prima squadra fino alla serie A1.
AGIL che molti associano ad un marchio commerciale è, invece, una sigla che identifica tutt’oggi l’impegno della nostra società sportiva, infatti:

A = amicizia G = gioia I = impegno L = lealtà

Gara 4, decisiva
 LIU JO NORDMECCANICA MODENA - IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (20-25, 17-25, 17-25) - LIU JO NORDMECCANICA MODENA: Brakocevic Canzian 7, Belien 6, Heyrman 9, Leonardi (L), Marcon, Bosetti 7, Ferretti 2, Petrucci, Ozsoy 9, Bianchini. Non entrate Valeriano, Garzaro. All. Gaspari.
 IGOR GORGONZOLA NOVARA: Alberti, Plak 13, Donà 1, Bonifacio 5, Chirichella 12, Sansonna (L), Piccinini 4, Dijkema 4, Zannoni, Barun-Susnjar 18. Non entrate Cambi, Pietersen, Barcellini. All. Fenoglio.
ARBITRI: Puecher, La Micela. NOTE - Spettatori 5000